logo

Benvenuti sul sito di Sicurdata Srl. Siamo a vostra disposizione per tutto ciò che riguarda consulenza in ambito Data Protection & E-Privacy e Compliance.

Contatti

Indirizzo:

Viale Belfiore, 42 - 50123 - Firenze (FI), Italia.
Email : info@opendata.it

 Domande?

Visita la sezione Questions & Answers

27 Apr

Facebook, ecco come sapere se il tuo account è stato spremuto da Cambridge Analytica

By 
(0 votes)

Partite in queste ore le notifiche a tutti gli utenti, per sensibilizzarli sulle impostazioni relative alle app, e a quelli coinvolti dall'indebita raccolta tramite il quiz psicologico al centro dello scandalo. Gli utenti italiani potrebbero essere più dei 214mila denunciati. Zuckerberg al Congresso Usa: ''Non abbiamo fatto abbastanza''

SEMBRANO essere più di quelli comunicati da Facebook. Gli utenti coinvolti dalla raccolta di dati tramite il quit 'This is your digital life', finiti poi nel tritacarne di marketing della società britannica Cambridge Analytica, non sarebbero 57 ma almeno 216. Stando almeno ai numeri che sarebbero in possesso del Garante per la protezione dei dati personali: Antonello Soro, proprio in queste ore, fa il punto sulla questione con i colleghi europei. Nel complesso, gli utenti italiani coinvolti potrebbero dunque essere ben più di quei 214.134 rivelati da Menlo Park. E a quanto pare sarebbero già saltati fuori i primi intrecci, utilizzi cioè di quelle informazioni per veicolare messaggi propagandistici ad hoc nel corso dell’ultima campagna elettorale.

Come fare, però, a rendersi conto se si è davvero finiti in quella rete? Per saperlo basta andare a questo link messo a disposizione da Facebook. Ma l'operazione trasparenza sarà duplice. Da una parte gli utenti, tutti, dovrebbero iniziare a visualizzare una notifica in cima alla loro bacheca che li renda più consapevoli delle applicazioni e dei servizi collegati al loro account Facebook e ai dati che queste app utilizzano e visualizzano. Questo per spingere le persone a occuparsi più da vicino delle proprie informazioni personali. Rimuovendo, nel caso, quelle che non usano più o trovano troppo invadenti. Adesso tutto dovrebbe essere più semplice.

Non solo: oltre all’avviso generico anche gli utenti toccati direttamente dall’indebita spremitura del loro profilo da parte del quiz messo a punto dall’analista Aleksandr Kogan dovrebbero ricevere una notifica specifica nella quale vengono informati che i loro dati sono stati utilizzati da una società di marketing politico senza il loro consenso e senza che ne fossero a conoscenza. Nulla da fare, insomma, per gli utenti: tutto dovrebbe avvenire automaticamente, sui loro newsfeed, sensibilizzandoli o, nel caso, avvisandoli della violazione.

Secondo 
Facebook gli utenti coinvolti sarebbero 87 milioni, un certo numero dei quali anche al di fuori degli Stati Uniti, dove le persone coinvolte sarebbero 70 milioni. Nel Regno Unito si parla per esempio di un milione di account.

Read 179 times

Cookies

I cookies sono piccoli file di testo creati da un server e sono memorizzati sul dispositivo utilizzato dall'Utente per la navigazione sul sito. Essi permettono al sito di garantire all'Utente tutte le funzionalità, una migliore e completa esperienza di navigazione, e di essere al corrente delle preferenze e dei comportamenti dell'utente. Sicurdata Srl utilizza due tipi di cookies, di sessione e persistenti.

I cookies di sessione consentono all'Utente l'esplorazione sicura ed efficiente del sito internet; questi cookies non vengono memorizzati in modo permanente sul dispositivo dell'Utente e si cancellano con la chiusura del browser. I cookies persistenti vengono trasmessi al dispositivo dell'Utente la prima volta che si collega al sito di Sicurdata Srl, e sono memorizzati sul dispositivo stesso. Sicurdata Srl utilizza cookies persistenti per memorizzare le preferenze dell'utente e di terze parti (Google Analytics) al fine di produrre statistiche di utilizzo del sito e per la scelta della lingua.

L'Utente può opporsi alla registrazione dei cookies sul proprio dispositivo configurando il browser usato per la navigazione: se utilizza il sito di Sicurdata Srl senza cambiare le impostazioni del browser, presupponiamo che vorrà ricevere tutti i cookies usati dal sito e fruire di tutte le funzionalità.

Newsletter

Iscrivendoti alla nostra mailing list sarai in grado di ricevere tutte le nostre ultime notizie.
Privacy e Termini di Utilizzo
Non preoccuparti, odiamo lo spam!

Contattaci

Rimaniamo in contatto